• Nuovo
Destituzioni. Per una politica della deposizione
  • Destituzioni. Per una politica della deposizione

Destituzioni. Per una politica della deposizione

25,78 $
Tasse incluse
Quantità
DISPONIBILE

 

Politica di sicurezza

 

Politica di consegna

 

Politica di reso

 

Spedizione gratis da 50,00€

 

Spedizione gratis (ritiro in libreria)

A partire dal pensiero di Walter Benjamin, Giorgio Agamben, Mario Tronti, il collettivo francese Tiqqun e molti altri, l’idea di destituzione diventa, nella filosofia e nella teoria politica contemporanea, fonte di un acceso dibattito. In Destituzioni, a cura di Astone e Della Sala, la domanda sul senso dell’istituire e del destituire viene formulata non solo in termini politici, ma con caratteri estetici, epistemologici, linguistici, teologici e altro ancora. In che modo un legame fra il potere, il diritto e la vita umana viene sancito e mantenuto? Come pensare una forma-di-vita in grado di dis-articolare la presa dei dispositivi di potere su di essa? Un’elaborazione collettiva, composta da 13 interventi, trova spazio in Destituzioni, schiudendo nuovi interrogativi e ipotesi. Con contributi di Alessandro Baccarin, Stefania Consigliere, Emanuele Emidio Pelilli, Marco Petruccioli, Mårten Björk, Pierangelo Di Vittorio, Andrea Russo, Simona Donato, Camillo Boano, Daniela Angelucci, Donatella Di Cesare, Felice Cimatti, Kieran Aarons, Valerio D’Angelo

9788833815916
100 Articoli

Scheda tecnica

ISBN
9788833815916
Autore
Giorgio Astone , Federico Della Sala
Collana
Lumen
Anno
2024
Numero di pagine
345
Tipo di copertina
Flessibile

Riferimenti Specifici

isbn
9788833815916
Nuovo
Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.