Altraparola - L'inconscio sociale

16,23 $
Tasse incluse
Quantità
DISPONIBILE

 

Politica di sicurezza

 

Politica di consegna

 

Politica di reso

Il volume raccoglie una serie di saggi sul tema dell'inconscio sociale, tentando di definire il concetto da un punto di vista psicoanalitico e politico. Esso considera inoltre la sua importanza per la comprensione del momento presente, mettendo in rilievo i movimenti profondi e gli stati d'animo che condizionano il pensiero e la prassi della politica, sempre partendo da una prospettiva di pensiero critico e sociale. Il libro si propone di riflettere sull'intersezione tra psicanalisi e politica, tra inconscio collettivo e ordine dominante, sulla necessità di ogni forma di dominio di affermarsi non solo come regime di sovranità e di violenza, ma anche come regime del desiderio, che conduca il più possibile a una irriflessa servitù volontaria. Gli autori del libro si chiedono: In qual modo i processi inconsci del desiderio ci inducono ad accettare le forme del dominio? In qual modo possono entrare in contraddizione con esse e sorreggere un'immaginazione utopica del futuro?

9788833811642
50 Articoli

Scheda tecnica

ISBN
9788833811642
Autore
AA.VV
Collana
theoretikà
Anno
2020
Numero di pagine
182
Tipo di copertina
Flessibile

Riferimenti Specifici

chat Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.