L’ATELIER DEL MONDO. L’Internazionale e l’Europa nel pensiero dei socialisti italiani e francesi (1945-1962)

16,23 $
Tasse incluse
Quantità
DISPONIBILE

 

Politica di sicurezza

 

Politica di consegna

 

Politica di reso

 

Spedizione gratis da 50,00€

 

Spedizione gratis (ritiro in libreria)

Questo lavoro si concentra sulla ricostituzione dell’Internazionale Socialista dopo la Seconda guerra mondiale (1945-1962) e esamina tre aspetti significativi della storia del socialismo: il tentativo di ridare forma ad un’organizzazione globale, le idee che inquadrano la nuova sfera della politica socialista e i punti di vista dei partiti sulla nascente governance europea. L’approccio è comparativo e l’atteggiamento dei socialisti verso l’internazionalismo è esaminato in termini di politica interna ed estera. Viene messa in luce la convergenza, per alcuni importanti aspetti, della cultura socialista con il liberalismo economico e politico, e si presta particolare attenzione al progressivo declino della militanza democratico rivoluzionaria del Partito socialista italiano (PSI) e all’ambivalente europeismo del Partito socialista francese (SFIO). Il testo, basato sull’esame di fonti e archivi europei, offre un nuovo sguardo sui legami transnazionali dei partiti socialisti e mostra come i movimenti della classe operaia preferirono contribuire a mantenere l’integrità dello stato nazione piuttosto che guardare a qualche forma di governo democratico globale.

9788833812762
100 Articoli

Scheda tecnica

ISBN
9788833812762
Autore
Enrico Pugliese
Collana
De ortibus et occasibus
Anno
2021
Numero di pagine
230
Tipo di copertina
Flessibile

Riferimenti Specifici

Nuovo prodotto
chat Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.